Prendendo spunto e sostanza dall’omonimo saggio di Emanuele Garbin, “Palaeontographica” si avventura in un tema (l’immaginario paleontologico) e un mezzo (il disegno) quanto mai lontani dalla sensibilità attuale. Seguendo il fascino di ciò che è sepolto ma è stato vivo in altra forma, come i reperti fossili o i film di zombie, la mostra invita i visitatori dei Mercatini di Natale a scendere la clina della propria immaginazione in uno spazio di scambio aperto a molteplici interpretazioni: scientifiche, artistiche, oniriche. In mostra una collezione di 37 immagini antecedenti i kaijū della Toho, i dinosauri di Spielberg e i draghi della HBO.

02/12/2017 - 14/01/2018
Trento, piazza Cesare Battisti S.A.S.S Spazio Archeologico del Sas

–Vernissage 2 dicembre 
ore 17.00 conferenza con Emanuele Garbin e intervento di Diego Sala ore 18,30 apertura mostra e performance di Museo Wunderkammer

–Finissage 14 gennaio ore 10.00-17.00 con performance di BauBaus

Progetto – Museo Wunderkammer
Testi – Emanuele Garbin
Grafica – Teresa Palmieri
Allestimento – Silvia Sabbadin
Sound installation – Federico Robol e Massimo Valentinotti Performances – BauBaus e Museo Wunderkammer

Mostra tratta dal libro “Palaeontographica” di Emanuele Garbin, 2016, Quodlibet.

Palaeontographica

Un viaggio invernale e ipogeo fra le figurazioni di stampe paleontografiche del diciannovesimo secolo.


museo@wunderkammer.tn.it | Wunderkammer Trento Collezione di immaginari urbani